Immagine non trovata

Nella natività affrescata da Giotto nella Basilica Inferiore di Assisi, la cui bellezza non tocca a me evidenziare, ho trovato tutta la semplicità del Presepe, che dall’ 8 dicembre ognuno di noi, non conta l’età e neppure la solidità della Fede, ha iniziato a costruire nelle proprie case.
Si sistemano i pastori e il gregge, la capanna, Maria e Giuseppe, lasciamo la culla ancora vuota in attesa della Notte Santa e i Re Magi in lontananza.
Una rappresentazione semplice, una lunga tradizione popolare iniziata da San Francesco: il mistero dell’Amore più grande che si presenta nel posto più piccolo, nella povertà e nella umiltà di una grotta a Betlemme. Un messaggio che ci avvicina tutti, credenti e non credenti.
BUON NATALE A TUTTI VOI!!!

Ultimo aggiornamento

Domenica 05 Aprile 2020